clicca per abilitare lo zoom
caricamento...
Nessun risultato
apri la mappa
vista Roadmap Satellitare Ibrido Terreno La mia posizione A schermo intero prev Il prossimo

€ 10.000 a € 3.000.000

Abbiamo trovato 0 risultati. Tutti i risultati >

Tempo di vendita

In Italia, per vendere casa, ci vogliono meno di sei mesi

Il sito Immobiliare.it ha pubblicato un’indagine statistica relativa al tempo medio necessario per la vendita di un immobile: a Milano servono circa tre mesi, mentre ne occorrono cinque per città come Bari e Venezia.
La media italiana è di sei mesi.
Il rapporto di Immobiliare.it segnala che è in corso un’inversione del mercato rispetto alla fase espansionistica del periodo 2021 – 2022. Infatti, in questo biennio, i compratori hanno potuto usufruire di un accesso facilitato al credito – con tassi di interesse molto bassi – e di un ampliamento delle proposte immobiliari come conseguenza della diminuzione delle compravendite durante il periodo della pandemia.

Colpo del primo piano di una persona che pensa di acquistare o vendere una casa scaled

Inoltre, si è registrato un discreto calo dei prezzi immobiliari.
Lo scenario sta cambiando a causa delle difficoltà di accesso al mutuo da parte delle famiglie, sia per l’aumento dei tassi di interesse che per l’erosione dei risparmi a seguito del rialzo dell’inflazione.
Comunque i principali fattori che influenzano i tempi di vendita di una casa sono: la posizione dell’immobile, il tipo di immobile, la condizione della casa, il prezzo di vendita e il mercato immobiliare.
A riguardo della posizione dell’abitazione, ogni luogo ha le sue peculiarità. Le zone turistiche come quella del Lago di Garda attraggono i compratori, soprattutto stranieri. L’acquisto di una casa al lago rappresenta anche una forma di investimento.
I tedeschi, per esempio, sono interessati a comprare sul Garda sia perché preoccupati per la svalutazione dei propri risparmi sia per il rialzo dei prezzi degli immobili in Germania.
Grazie a ciò, il mercato immobiliare turistico sul lago di Garda si rivela ancora particolarmente dinamico.
In generale, gli acquirenti stranieri acquistano immobili di un certo livello perché non hanno problemi di budget o di accesso al credito.
Si può, inoltre, sottolineare che cresce la richiesta di immobili collocate nelle aree più interne: le colline moreniche e i vicini Comuni della Valtenesi, come Moniga del Garda, Manerba del Garda, Polpenazze del Garda e Puegnago del Garda.
Il fatto che i prezzi nei paesi dell’entroterra gardesano siano più contenuti rispetto alle zone vicino al lago, fa sì che ci sia una discreta richiesta per l’acquisto di rustici da ristrutturare.
Nel complesso l’offerta immobiliare sul Lago di Garda è assai ricca e variegata: conviene perciò rivolgersi a professionisti fidati del settore per effettuare l’acquisto più adatto alle proprie esigenze.
Se nel caso di prima abitazione, è importante valutare, oltre alla convenienza, anche l’accessibilità al credito, nel caso di una seconda casa, l’acquisto diventa un investimento che, valutato nel lungo termine, è sicuramente un’opportunità da cogliere al volo.
Secondo l’Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico (Fimaa – Confcommercio – Nomisma) nel 2022 si è registrato un incremento del 40% delle compravendite di seconde abitazioni e nel prossimo anno questa tendenza dovrebbe continuare accompagnata da un aumento anche dei valori immobiliari.

Fonte: Il Sole 24 Ore, siti: Immobiliare.it e Idealista.it

Confronto immobili

Home Garda Dream

L’agenzia è chiusa

dal 13 al 20 agosto